PRENOTA

Prestazioni ssn

02 2393 3011



Prestazioni a pagamento

02 2393 2041

l'istituto

ricoveri privati e ssn

pronto soccorso

poliambulatorio

corsi e formazione

servizi diagnostici

privati

Altri servizi

home > ricoveri

Stroke unit

8 letti di degenza ordinaria di cui 4 di terapia sub-intensiva. Il servizio fornisce la consulenza neurologica a tutti i reparti e al Dipartimento di Emergenza e tratta, in regime ambulatoriale o di ricovero, le principali patologie acute e cronico-degenerative neurologiche.

Unità di cura sub-intensiva per la cura delle patologie vascolari del cervello. La cura moderna dell'ictus consta nell'intervento rapido diagnostico e terapeutico. L'attento monitoraggio del paziente, la stabilizzazione dei parametri vitali, la ricerca e cura delle cause, l'inizio precoce della riabilitazione, l'impostazione della prevenzione di altri futuri eventi patologici: questi sono i punti di forza di una Stroke Unit. Nel caso delle emorragie cerebrali, l'importante è il controllo dell'ipertensione, il ripristino della coagulazione, se alterata, l'approccio chirurgico, quando indicato. La stretta collaborazione con la Neurochirurgia sullo stesso piano di degenza ci permette un intervento integrato rapido e complesso.

Nel caso delle ischemie cerebrali, è importante la rapida ripresa del flusso sanguineo nella parte del cervello ischemico, attraverso la somministrazione di un farmaco che scioglie i trombi nei vasi occlusi. Si può intervenire anche con l'aspirazione del trombo direttamente da dentro il vaso.

Video didattici

La stretta collaborazione con la chirurgia vascolare ci permette se necessario di intervenire sulle carotidi (le arterie nel collo che portano sangue al cervello) se sono la causa dell'ictus, in alcuni casi si può scegliere l'angioplastica delle carotidi, con la metodica endovascolare.

In circa il 30% dei casi la causa dell'Ictus ischemico è una embolia a partenza dal cuore. Grazie alla collaborazione con la cardiologia e l'aritmologia, siamo in grado di eseguire una diagnostica completa e di iniziare rapidamente una buona prevenzione con i farmaci più moderni, o correggere eventuali difetti cardiaci, per esempio la pervietà del forame ovale o l'ablazione di aree che portano ad aritmie cardiache pericolose.

L'ictus è la terza causa di morte in Italia e la prima causa di disabilità. I pazienti ricoverati nella nostra Stroke Unit hanno una mortalità ad un mese dall'ictus pari al 50% in meno rispetto alla media nazionale e al 30% in meno rispetto alla media lombarda. Questi dati sono certificati dall'Agenzia nazionale che misura le performances ospedaliere (AGENAS).

Mortalità ad un mese per ictus ischemico nell'Istituto Clinico Città Studi è del 5,7%, in Lombardia il 9%, in Italia del 11,2 (dati del 2014 consultabili ai siti qui sotto)
La Stroke Unit è collaborazione con figure professionali diverse: medici, infermieri, fisioterapisti, logopedisti, per affrontare tutti i bisogni del paziente.

Nel 2015 siamo riusciti a dare la miglior cura, la trombolisi sistemica, ai pazienti che sono arrivati entro le 4,5 ore dall'esordio dei sintomi. La nostra organizzazione con l'aiuto dell'Azienda Regionale Emergenza Urgenza (118) è riuscita a dare questa cura a più del 30% dei pazienti arrivati in ospedale, un risultato straodinario considerando che in Lombardia si esegue la trombolisi dal 5 al 17%, con una media del 13% dei casi.

Siamo in collaborazione con l'associazione A.L.I.C.E per l'informazione il sostegno alle persone colpite da Ictus. Si ricorda l'applicazione per smartphone per riconoscere, reagire, ridurre l'ictus: www.ictus3r.it.

La Stroke Unit non è solo Ictus, ma si occupa necessariamente di tutta la neurologica d'urgenza. Abbiamo ambulatori di secondo livello anche per la cura:

Responsabile

Dott. Carlo Sebastiano Tadeo

Equipe

Dott.ssa Chiara Campana
Dott.ssa Lara Di Toro Mammarella
Dott.ssa Barbara Incorvaia
Dott.ssa Raffaella Russo

Staff

Rita Goffredi
Segretaria
02 2393 2107

Approfondimenti