Sono disponibili i nuovi orari estivi, clicca qui per i dettagli.
PRENOTA

Prestazioni ssn

02 2393 3011



Prestazioni a pagamento

02 2393 2041

l'istituto

ricoveri privati e ssn

pronto soccorso

poliambulatorio

corsi e formazione

servizi diagnostici

privati

Altri servizi

home > ricoveri

Chirurgia generale e di urgenza

32 letti di degenza ordinaria. L'unità operativa di Chirurgia Generale è dedicata alla diagnosi e al trattamento di pazienti affetti da malattie chirurgiche dell'apparato digerente ,della parete addominale , del sistema endocrino , della mammella , nonché malattie proctologiche ed ha una sezione speciale di chirurgia della grande obesità . L'equipe è inoltre esperta nella gestione e cura di pazienti con patologie acute addominali che provengono dal Dea dell'Istituto Clinico.

Le competenze della nostra equipe sono in grado di trattare in elezione un ampia varietà di patologie , utilizzando per la maggior parte dei casi le tecniche mini-invasive più attuali.

Ernia iatale e malattia da reflusso gastroesofageo

Questa patologia , che risulta attualmente assai frequente, viene trattata con tecnica miniinvasiva laparoscopica . Si esegue una plastica sec. Nissen Rossetti , che elimina il fastidioso dolore retrosternale, il reflusso notturno e l'esofagite conseguente.

Patologie di natura benigna o neoplastica dello stomaco

Fra le patologie benigne trattiamo la ptosi gastrica grave eseguendo una sospensione dello stomaco ed una piloroplastica . le ulcere peptiche stenotiche , le perforazioni gastriche i volvoli dello stomaco con tecnica miniinvasiva Vengono trattate le patologie tumorali maligne sia con tecnica miniinvasiva sia laparotomica.

Malattie infiammatorie croniche intestinali

Morbo di Crohn, diverticoli ileali , invaginazioni intestinali , volvoli con tecnica prevalentemente miniinvasiva.

Patologie di natura benigna o maligna del colon retto

Fra le benigne la colite ulcerosa , la malattia di crohn , il volvolo , la diverticolosi 'diverticolite e le sue complicanze con tecnica dove occorre miniinvasiva. Le patologie tumorali maligne del colon vengono trattate se indicate con tecnica miniinvasiva.

Patologie delle vie bilari e colecisti

Colecistectomie laparoscopiche , esplorazione se occorre delle vie biliari con possibilità di eseguire colangiografie intraoperatorie o ERCP.

Patologie benigne e maligne della milza

Patologie del pavimento pelvico

Trattate con POPS


Ernie e laparoceli

Le ernie e i laparoceli vengono trattati con le moderne tecniche , per quanto concerne le ernie inguinali si esegue , su precisa indicazione, intervento di TEP . i Laparoceli vengono trattati anche con tecnica miniinvasiva.

Terapia chirurgica della grande obesità



Dott. Alberto Della Valle (curriculum)

Esiste un Team dedicato che si interessa di obesità (nutrizionista, psicologo, endocrinologo diabetologo, anestesista ed chirurgo). Interventi che vengono eseguiti di chirurgia bariatrica: bendaggio gastrico regolabile, sleeve gastrectomy, bypass su gastroplastica, diversione biliopancreatica e reinterventi di tecniche fallite.

Malattie benigne e maligne della mammella

Vengono eseguiti interventi secondo le linee guida attuali da un equipe dedicata nell'ambito della chirurgia generale.

Patologie proctologiche

Prolassi rettali, emorroidi, ragadi, fistole ed ascessi anali, sindrome da defecazione ostruita.

La colon-proctologia è quella branca medica che si occupa dello studio e della cura delle patolgie a carico del colon, retto e ano. Tali patologie possono essere di tipo funzionale o di tipo oncologico e risultano oggigiorno sempre più numerose. Basti pensare che metà della popolazione svilupperà dopo i trent'anni la patologia emorroidaria o che il 60-70% delle donne soffrono di una patologia del pavimento pelvico mentre il tumore del colon-retto conta in Italia 55.000 nuovi casi all'anno, rappresentando per diffusione il 2° tumore nelle donne, dopo quello mammario, ed il 3° nell'uomo, dopo quelli della prostata e del polmone.

Tra le patologie funzionali più frequenti la patologia emorroidaria ed il prolasso rettale che ne è la causa principale. Il prolasso rettale è anche causa di disturbi dell'evacuazione che rientrano nella sindrome da defecazione ostruita. Nel prolasso rettale rientrano poi alcune patologie funzionali che associandosi fanno parte dei disturbi complessi del pavimento pelvico.

Tra le patologie proctologiche più comuni si hanno lo studio ed il trattamento degli ascessi e fistole anali, della ragade anale e dei condilomi anali. Un capitolo di grande interesse funzionale è l'incontinenza fecale che attualmente viene studiata con l'ausilio di alcune tecniche diagnostiche e chirurgiche come la neuro modulazione sacrale.

Tra le patologie coliche più conosciute si hanno la malattia diverticolare con le sue complicanze e le malattie infiammatorie croniche ( morbo di Crohn, e colite ulcerosa). L'ultimo capitolo invece è dedicato alle malattie oncologiche del colon retto ed ano con interventi oncologici radicali e di conservazione dell'apparato sfinterico limitando il confezionamento di stomie.

L'attività che viene svolta in struttura prevede pertanto un ambulatorio dedicato alla colon proctologia che viene svolto due giorni alla settimana ( giovedì pom e venerdì mattina) dove il paziente esegue una valutazione specifica con visita ed esplorazione rettale associata poi ad un esame strumentale retto anoscopico che costituisce parte integrante della visita. L'esecuzione di questa valutazione specialistica prevede sempre una preparazione prima dell'esame con una peretta già pronta da 100 cc circa di glicerina qualche ora prima dell'esame. Sempre nella stessa visita sono possibili l'esecuzione se richiesto di una ecografia endorettale con sonda rotante che è specifica sia per lo studio delle fistole ed ascessi anali sia del cancro del retto, ed una manometria anorettale per lo studio della funzionalità degli sfinteri anali. In corso di valutazione proctologica sono possibili biopsie di lesioni anorettali.

Supporto di psicologia clinica

L'Istituto Clinico Città Studi offre l'opportunità di un percorso di supporto di psicologia clinica (Dott. Edoardo M. Realini ' psicologo) in ambito della chirurgia bariatrica. Il Paziente obeso viene generalmente visto all'interno del Servizio di Psicologia prima dell'intervento chirurgico con l'obiettivo di valutare il substrato psicologico sottostante la patologia 'obesità' oltre alle note problematiche metabolico-genetiche che la caratterizzano, affinché rientri in un programma osservativo prolungato della propria patologia e della sua evoluzione in corso di cure.

Il Servizio di Psicologia offre le seguenti prestazioni: - valutazione psicodiagnostica precedente all'eventuale intervento chirurgico (3 incontri);
La sistematica attività di verifica di qualità sono momento integrante dell'attività clinica. La costante integrazione sia culturale che clinica con gli altri specialisti dell'Istituto è caratteristica essenziale di tutto il Team chirurgico .

Punti di forza dell'UO sono rappresentati dall'ampio utilizzo di tecniche chirurgiche miniinvasive e dall'elevata esperienza dei membri dell'equipe , inoltre da una speciale attenzione al rapporto personale con il paziente.

Responsabile

Dott. Pietro Francesco Bagnoli

Equipe

Dott.ssa Giuseppina Labagnara
Dott. ssa Monica Lucini
Dott. Farhad Nehchiri
Dott. Cristiano Primiceri
Dott. Pietro Rinaldi
Dott. Andrea Giovanni Spreafico
Prof. Gino Volpato

Staff

Susanna Boscarollo
Coordinatrice infermieristica
02 2393 3041
Filippo Sarti
Segretario
02 2393 4131